Per la Svizzera, « spetta » agli USA esaminare gli argomenti di Polanski

3 Mai

Ginevra (AFP) – « Spetta alle autorità americane esaminare » le accuse di Roman Polanski, secondo il quale la domanda di estradizione americana è fondata su una « menzogna », ha dichiarato lunedì un portavoce del ministero svizzero della giustizia.

« Secondo il trattato bilaterale fra la Svizzera e gli Stati Uniti, secondo la legge sull’assistenza giudiziaria e secondo la giurisprudenza del Tribunale federale, ad essere determinante è l’esposizione dei fatti nella domanda formale di estradizione », ha spiegato il portavoce, Folco Galli.

« E secondo la domanda, le cose sono chiare : in questa procedura, Roman Polanski si è dichiarato colpevole ed è ricercato dalle autorità americane. Spetta alle autorità americane esaminare i punti criticati da Polanski », ha aggiunto.

La decisione della Svizzera è ‘pendente’ : essa verrà innanzitutto notificata a Polanski e « questa decisione non sarà esecutiva, Polanski potrà appellarsi », ha precisato il portavoce.

Il cineasta, che ha 76 anni, è stato arrestato a settembre a Zurigo su mandato americano. È assegnato a residenza nel suo chalet sulle Alpi svizzere. Tutti i suoi ricorsi sono stati rigettati dalla giustizia americana.

Libération, 3 maggio 2010, ore 15:29. Traduit par Extraduzione.

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s