Archive | Lussemburgo RSS feed for this section

Vendita di armi al Pakistan

2 Juin

La polizia lussemburghese chiama in causa Sarkozy e Balladur

Libération, 2 giugno 2010. Tradotto da Extraduzione.

Un rapporto della polizia lussemburghese rafforza i sospetti di retrocommissioni* [cioè di quelli che nel linguaggio comune vengono chiamati « ritorni », ndt] verso la Francia attraverso una società off-shore creata nel 1994 con l’avallo del ministro del Bilancio Nicolas Sarkozy, e cita, senza fornire prove, un finanziamento occulto della campagna di Edouard Balladur (vedi Libération del 26 aprile).

Il rapporto, redatto a gennaio e rivelato mercoledì da Médiapart, é stato realizzato su richiesta dei giudici della finanza parigini, i quali indagano su uno spionaggio informatico presunto alla Direzione delle costruzioni navali (DCN).

Nell’ambito di tale inchiesta, i giudici Françoise Desset e Jean-Christophe Hullin si sono occupati di una società lussemburghese battezzata Heine e creata nel 1994 dalla branca internazionale della DCN, con l’avallo di Nicolas Sarkozy, allora ministro del Bilancio di Edouard Balladur.

È attraverso questa società off-shore che transitava una parte dei ricavi, legali fino al 2000, sui contratti di armamento, fra cui la vendita di sottomarini Agosta al Pakistan nel 1994, che potrebbe aver fornito un movente  all’attentato di Karachi del 2002. Lire la suite